Animali innamorati (amare fa sudare) – Roberta Corradin
Officina MarzianiAntonio Tombolini Editore

Ho letto Animali innamorati in pochissimi giorni e nei momenti più impensabili. Pochi minuti per assaporare una storiella: è come gustare un cioccolatino.

Ho iniziato a leggere spensierata, travolta dalle parole e dalla musicalità delle frasi; poi mi sono fermata, mi sono detta: «Non si leggono così i racconti di Roberta Corradin. Vogliono voce, concentrazione, presenza» ed ho ricominciato d’accapo.

Uno dopo l’altro ho sorriso per la simpatia dei piccoli animali che si ritrovano travolti da sentimenti che a volte non sappiamo gestire neanche noi umani. Innamorati della propria specie o anche di altri soggetti, combattono e si sacrificano per l’animale amato, rincorrono l’amore fino a che non lo hanno trovato.

Nella giostra di racconti, originali e divertenti, si creano le coppie più disparate: la vongola s’innamora del cavalluccio marino, l’ippopotamo del pettirosso e l’orsetto del lemure. E mi fermo qua per non rovinare la sorpresa a chi vorrà avvicinarsi a questa simpatica lettura.

Dicevo che ogni storia richiede la giusta concentrazione e dentro ogni storia è contenuta una morale. Piccoli esempi di ciò che capita, ogni giorno, in amore e come ogni cosa che viviamo possa contenere un insegnamento utile per il futuro, una lezione che ci farà diventare grandi.

Fra le letture che preferisco, i racconti occupano i primi posti della classifica. Sono veloci, danno ossigeno e consentono libertà; i concetti che contengono sono un concentrato di azioni, dialoghi, emozioni, e vanno letti, dalla prima all’ultima parola, con il fiato sospeso.

I racconti di Animali innamorati non sono da meno. Concentrati, vispi, emozionanti, ti incollano parola per parola e ti tengono lì, fino alla fine della storia. E se fosse possibile, meglio leggerli ad alta voce. Ogni rima scivola con perfezione musicale e il suono entra nell’anima come fosse scritto per un’orchestra.

Ho letto Animali innamorati con una speranza nel cuore. Ho capito che l’amore esiste, che quel sentimento di cui tutti parlano, ed in cui io credo, c’è, è intenso e travolge. Ogni racconto è una consapevolezza in più: non è facile, fa soffrire, piangere, sbandare, tremare. Ma amare, anche se fa sudare, è il sentimento più bello che c’è e tutti, animali ed umani, sperano ce ne sia per sempre.