Io non conosco l’Irlanda, il mare, le scogliere, il folklore, i racconti di fate e lepricani. Non conosco il mal d’Irlanda e neanche il meraviglioso colore delle sue colline grazie al quale è chiamata anche Isola di Smeraldo. Il peso sul cuore è una storia appassionante, deliziosa, coinvolgente, ma è anche un romanzo che parla di tradizioni, leggende raccontate in un pub davanti a un boccale di birra, con, in sottofondo, le note di una musica celtica.

Una lettera che nessuno aspettava catapulta Erica dalla Liguria all’Irlanda, dove la giovane donna conoscerà Finn (il marito di zia Flora), il bellissimo Brian, la vulcanica Grace e si ritroverà, suo malgrado, a fare i conti con tradizioni e credenze popolari che fatica a comprendere. Le storie del piccolo popolo, le fiabe che hanno un sapore reale, le leggende che appassionano la gente dell’isola…l’Irlanda è anche questo. Erica lotta contro se stessa per cercare di comprendere, aprire la mente e il cuore alle storie che Finn e Brian le raccontano. Storie magiche, di sparizioni ed apparizioni, favole che sembrano tali solo per essere narrate e scritte con inchiostro e non per essere vissute. Quella che Finn racconta a Erica è una favola dipinta da storia vera o una storia vera che sembra una favola. Erica non può fare a meno di farsi trascinare in quelle che fino a poco tempo prima avrebbe considerato solo fantasie o sciocche storielle da bar. La commozione che legge negli occhi di Finn, la convinzione con cui tutti credono alla presenza di fate e folletti la convincono a cercare e capire.

Erica s’innamora dell’Irlanda, del suo cuore, delle sue tradizioni e del suo popolo e trascina il lettore in una bellissima storia che prima ti travolge e poi ti resta dentro per giorni anche dopo che hai letto la parola FINE. Resti lì, in sospeso, indecisa se ricominciare daccapo o chiedere all’autrice se ci sarà un seguito.

È quello che succede quando leggi un bellissimo libro come questo.

Il peso sul cuore di Amanda Melling è edito da Antonio Tombolini EdioreCollana Oceania