Parla di lei, di Anna, la protagonista delle mie storie, dei miei sogni di autrice innamorata della scrittura e dei libri. Così come lei è scrittrice e maestra di parole. Credo di avere sognato così tanto, raccontandola, che quasi mi sembra una storia reale, qualcosa di esistito parallelamente alla mia vita, come fosse un’amica, una sorella o una persona vicina a me.
Il nome Anna è fonte di sorrisi, di pensieri positivi, ma anche di una forte propensione introspettiva, è un nome che mi ha raggiunto a gennaio 2012 quando iniziai la stesura di Ti raggiungo in Pakistan,  e non mi ha abbandonato mai.
Oltre ad Anna è esistita una Annamaria, co-protagonista di Michela in Tranne il colore degli occhi e una Anna, personaggio secondario di un romanzo inedito che un giorno spero di pubblicare, in seguito rinominata.
E’ un nome che vive con me, che mi è affine. Non so per quale motivo, lo scoprirò negli anni a venire.
Intanto ve la cedo. Da questo momento Anna è di chiunque decida di accoglierla. Nata il 15 giugno 2017, sotto auspici e astri favorevoli, in primavera inoltrata, nel segno zodiacale dei gemelli.
Ti raggiungo il Pakistan è una storia d’amore, di sogni, di speranza e di rinascita.
Troverete amore, amicizia, passione e la voglia di ricominciare daccapo, sempre e comunque. Nonostante le difficoltà.
Compratela, leggetela, amatela e fatela vivere dentro di voi!
E inviatemi i vostri commenti, per me fondamentali.

Io e Anna vi aspettiamo in Pakistan!
Buona lettura.

SINOSSI
Il quattro marzo Anna incontra Davide alla Feltrinelli di Rimini. L’uomo ha espresso il desiderio di conoscerla dopo avere letto Guardati allo specchio, il libro di Anna, una storia autobiografica il cui tema centrale è la depressione.
L’incontro con Davide spezza il lungo periodo di assenza d’amore nella vita di Anna, dopo la fine del suo rapporto con Roberto, e cambia il senso dei giorni scanditi dalla discreta presenza del figlio Andrea, dall’affettuosa amicizia di Giorgia e dalla passione per la scrittura che Anna esprime collaborando con DEA, la rivista di cultura femminile di cui Giorgia è caporedattrice.
Dall’incontro con Davide nascerà davvero un nuovo amore? L’esistenza di Anna seguirà il nuovo percorso, grazie all’ingresso dell’uomo nella sua vita, oppure devierà nuovamente con l’apparizione improvvisa di Francesco? Anna riuscirà a trovare serenità oppure dovrà ricorrere alla scrittura e alla presenza tranquilla del mare al quale si rivolge ogni volta che l’anima si spezza?

 

Potete acquistarlo su StreetLib, Amazon e in tutti gli store on line.
Prossimamente anche in versione cartacea.