NON PUOI ESSERE TU di Sonia Ognibene

An Italian story of mystery for Italian A2-B1 level learners

Il passato tormenta Federica, qualcosa che appartiene a un dolore mai superato tornerà a occupare i suoi pensieri e il suo cuore. In una foto postata dal cugino su facebook appare il viso di Marcella, la migliore amica della protagonista, morta per cause misteriose l’anno prima. L’enigma di una tragedia irrisolta costringe il lettore a restare incollato alla storia fino all’ultima pagina. Un racconto bello, curato, intrigante e coinvolgente che si legge facilmente proprio per la caratteristica singolare di questo piccolo romanzo: la finalità dell’autrice, insegnante privata di italiano per stranieri, è stata quella di scrivere una storia per alunni di italiano di livello A2-B1, con lo scopo di insegnare (e spiegare) tutti quei modi di dire tipici della nostra lingua (corredati di relativo significato) che normalmente non si imparano studiando ma si apprendono attraverso il parlato di tutti i giorni. Gli idiomi, i modi di dire di cui Sonia Ognibene ha fatto largo uso, sono evidenziati in corsivo con tanto di spiegazione fra parentesi. Ogni capitolo è supportato anche da un riassunto per consentire ai lettori stranieri di focalizzare e comprendere meglio la storia.
Un’idea geniale supportata da una bella storia, una narrazione fluida e un enigma che stuzzicherà la vostra voglia di scoprire cosa c’è dietro il mistero che tormenta Federica.
Farete un viaggio in un luogo che probabilmente non conoscerete, seguirete i passi della nostra protagonista e scoprirete posti nuovi e interessanti che esistono davvero e potreste avere voglia di visitare.
Insomma, un libro adatto a tutti: a chi ama leggere, a chi ha voglia di staccare la mente dalla realtà e a tutti coloro che stanno studiando la nostra lingua e voglio approfondire il nostro parlato quotidiano e tutte quelle frasi che, per abitudine, ogni giorno pronunciamo senza chiederci mai cosa vogliano dire.

 

SINOSSI

È notte. Federica è su facebook e sta guardando alcune foto di suo cugino Pietro in vacanza. Alle spalle del cugino appare il viso della sua migliore amica Marcella. Federica è sconvolta perché quello che ha appena visto è impossibile: Marcella, infatti, è morta un anno prima per cause misteriose.

Non puoi essere tu, il romanzo di Sonia Ognibene, disponibile in ebook e in versione cartacea su tutti gli store on line, ha già numerose recensioni a 5 stelle.

3 Comments

  1. Di Sonia ho letto “Il segreto di Isabel”: un altro grande libro.
    Anche questo sarà presto sul mio comodino, anche perchè hai ragione: è mollto interessante l’idea di scrivere un romanzo che in effetti, ha anche una funzione come dire? Pedagogico-linguistica.
    Quando poi tutto questo si unisce ad una trama che se ho ben capito, mescola il thriller con qualcosa di metafisico, allora penso che gli ingredienti per una lettura appassionante ci siano tutti.
    Grazie per la segnalazione e ciao!

    P.s.: di te non ho ancora letto niente, ma provvederò.
    Purtroppo, per inviarti il commento devo togliere il link al mio blog riccardo.uccheddu.blogspot.com

    • Grazie di cuore! Sì, Sonia è una grande scrittrice e concordo con te su “Il segreto di Isabel”. Pensa che io, da scrittrice ancora esordiente, l’ho usato come libro didattico per imparare a scrivere. E l’ho letto più volte.
      Con Sonia siamo “mollto” amiche e lei per me è stata, in qualche modo, anche una maestra.
      Quando leggerai qualcosa di mio, se vorrai, ti prego lasciami un commento dove vuoi, anche su FB o qui o via mail, perché per noi autori (sembra una cosa stupida) è molto importante ricevere feedback sul nostro lavoro. Non desideriamo soldi o successo, ma solo la possibilità di migliorarci.
      Quindi grazie di cuore di tutto. Se vuoi seguire il mio blog potresti trovare cose che ti interessano.
      Un caro saluto!
      Roberta

  2. Errata corrige: “molto”, non “mollto.”

Se quello che hai letto ti è piaciuto (oppure no) fammi conoscere la tua opinione. E torna a trovarmi ancora!

© 2017 Roberta Marcaccio

Theme by Anders NorenUp ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: