Che ne dici di una tazza di tè?

Durante le vacanze estive tutte le attività si rilassano. Vanno di pari passo con il nostro corpo, martoriato e stressato dalle fatiche invernali, che urla ed esige riposo e tranquillità.

Il tuo non so, ma il mio sì.

Quest’estate ho spento tutto, mi sono fatta cullare dai tormentoni musicali datati 2017 e  sono scivolata fra le braccia di Morfeo tutte le volte che ho potuto. Complice anche il gran caldo e la dieta pazza a cui mi sono sottoposta quest’anno.  Con grandi risultati!

Ho dormito, cucinato (il minimo indispensabile per il buon funzionamento fisico e per gli affamati di casa), pulito e lavato q.b., spento qualsiasi disturbo psico-tecno-social (tranne qualche piccola incursione su Facebook per capire cosa succedesse nel mondo).

Di social ho mantenuto vivi solo i rapporti fisici umani, di quelli con le gambe sotto il tavolo e un bel calice di roba alcolica da bere (per gli altri perché io sono sempre a dieta) e i rapporti whatsapp con gli amici stretti, la mamma e i figli.

Ho letto. Tanto. O almeno tanto per me, che durante l’anno, causa lavoro e mille altri impegni, sono costretta a relegare i miei spazi lettura nei momenti più impensabili.
E non ho scritto neanche una parola. Deprivazione totale da scrittura. Riposo totale dei circuiti creativi.

Anche L’ora del tè è andata in vacanza, ma sta per tornare con tante bellissime novità: nuovi e interessanti autori, un rinnovato look grafico, link utili e anche una piccola curiosità in ogni puntata.

Sei pronto?
Vieni a bere una tazza di tè con me?

1 Comment

  1. Bentrovata. In effetti ho trascurato anche io blog e internet in generale…

Se quello che hai letto ti è piaciuto (oppure no) fammi conoscere la tua opinione. E torna a trovarmi ancora!

© 2017 Roberta Marcaccio

Theme by Anders NorenUp ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: