Il mio amore per la scrittura

Autostima, la Considerazione che ognuno ha di se stesso

Avete mai guardato allo specchio la vostra Autostima? Sapete che volto ha? Premetto: parlo solo per esperienza personale. Quando nasciamo non sappiamo cosa sia l’Autostima e, senza che nessuno ce lo insegni, la costruiamo o la distruggiamo in funzione delle dinamiche che viviamo. L’Autostima è la somma dei riconoscimenti ricevuti, delle critiche costruttive, dei complimenti, …

Autostima, la Considerazione che ognuno ha di se stesso Leggi altro »

Dodici marzo duemilaventi: TRANNE IL COLORE DEGLI OCCHI

Ci sono periodi facili e periodi difficili. Questo che stiamo vivendo non è dei più semplici. Oggi, al telefono con mio fratello, ho detto: «Avresti mai immaginato che avremmo vissuto tutto questo?» Io no e credo neanche tu o nessuno di coloro che vivono questi giorni. Abbiamo visto e sentito di tutto e sinceramente ho …

Dodici marzo duemilaventi: TRANNE IL COLORE DEGLI OCCHI Leggi altro »

La mia Shoah

È un po’ che ci penso, giro attorno alle parole per trovare quelle giuste. Scrivo, cancello, ricomincio daccapo. E poi chiudo tutto e penso ad altro. O almeno ci provo. Per anni ho chiuso orecchie, occhi, cuore, anima pensando a cose piacevoli per evitare di capire, conoscere, toccare. Quest’anno no. Saranno i cinquantaquattro anni appena …

La mia Shoah Leggi altro »

Un’eredità di filo e forbici

La casa è piena di aghi, spilli, bottoni, tessuti e filati di diversi tipi e colori. La chiamiamo la bancarella. Una volta era una stanzetta lunga e stretta, stipata di mobiletti e cassettiere dove, là in mezzo, primeggiavano l’asse da stiro e la macchina da cucire. Un baule, quello del tuo corredo, era pieno di …

Un’eredità di filo e forbici Leggi altro »

La giusta via della giustizia

Storia di una cittadina alle prese con provvedimenti e rendiconti senza rendersene conto

(Storia di una cittadina alle prese con provvedimenti e rendiconti senza rendersene conto) L’avvocato pronunciò tre parole che somigliavano a qualcosa di imponente. Non conoscevo il significato.  Mi resi conto della fregatura solo quando giurai e la giudice mi disse: «Auguri e buona fortuna». Ho una nonna. Una dolcissima vecchina di poche parole, autonoma e …

La giusta via della giustizia Leggi altro »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: