CategoryRomanzi

Virginia Alba legge “Ti raggiungo in Pakistan”

Per ascoltare l’incipit di Ti raggiungo in Pakistan narrato dalla voce splendida di Virginia Alba, clicca sul link qui sotto. Verrai trasportato immediatamente nel magico mondo di Anna!

Ascolta l’audio qui

Auto-promozione: io e Anna in radio

Sono le cinque ed è l’ora del tè. Oggi con me non ci sarà nessun ospite a chiacchierare di scrittura, libri e tutte quelle curiosità che fanno degli autori quelle persone strane con la testa fra le nuvole.
Mentre sorseggiate il vostro earl grey o darjeeling preferito vi racconto cosa succederà questa sera.
Vi ho deluso? Spero di no!
Volevate una nuova puntata de L’ora del tè, vero? Arriverà presto e con autori molto interessanti; nel frattempo berremo assieme un ottimo calice di vino rosso o bianco oppure, meglio ancora, una birra artigianale, pasteggiando con salumi e formaggi.
E mentre voi vi rilasserete sbocconcellando in qua e in là, io chiacchiererò per voi con la bravissima Francesca Scherini, la conduttrice di Caffè Letteradio, la trasmissione di Radio Blabla in cui si parla di libri, e poi di libri, e infine ancora di libri.
Tutto questo succederà fra qualche ora, precisamente alle 20.30, proprio mentre voi addenterete una fetta di culatello o una scaglia di parmigiano.
Io e Francesca parleremo di Ti raggiungo in Pakistanil mio ultimo romanzo auto-pubblicato con StreetLib, la piattaforma per il self publishing.
Ovviamente ascolteremo anche della buona musica, alcune canzoni legate al libro e alla storia di Anna, la protagonista.

Io vi aspetto numerosi e partecipi, anche a bocca piena!

A fra poco!

“Tranne il colore degli occhi”, dalla calda voce di Virginia Alba

cropped-tranne-il-colore-degli-occhi.jpgNon avete voglia di sfogliare pagine, c’è troppa luce e gli occhi lacrimano, fa caldo e l’unico desiderio è quello di stendersi a occhi chiusi e ascoltare qualcosa in sottofondo? Una dolce musica?
Oppure una storia forte ed emozionante?
Magari narrata da una voce calda che scatena ancora di più la vostra immaginazione?
Quella voce ha un nome, Virginia Alba, attrice, speaker, autrice e registra.
Il libro ha un titolo: “Tranne il colore degli occhi“,  la storia di due amiche, unite da un amore indissolubile che neanche l’assenza riuscirà a spezzare.
Lo trovate QUI, sul sito de Il Narratore.

 

TI RAGGIUNGO IN PAKISTAN, il mio nuovo romanzo

Parla di lei, di Anna, la protagonista delle mie storie, dei miei sogni di autrice innamorata della scrittura e dei libri. Così come lei è scrittrice e maestra di parole. Credo di avere sognato così tanto, raccontandola, che quasi mi sembra una storia reale, qualcosa di esistito parallelamente alla mia vita, come fosse un’amica, una sorella o una persona vicina a me.
Il nome Anna è fonte di sorrisi, di pensieri positivi, ma anche di una forte propensione introspettiva, è un nome che mi ha raggiunto a gennaio 2012 quando iniziai la stesura di Ti raggiungo in Pakistan,  e non mi ha abbandonato mai.
Oltre ad Anna è esistita una Annamaria, co-protagonista di Michela in Tranne il colore degli occhi e una Anna, personaggio secondario di un romanzo inedito che un giorno spero di pubblicare, in seguito rinominata.
E’ un nome che vive con me, che mi è affine. Non so per quale motivo, lo scoprirò negli anni a venire.
Intanto ve la cedo. Da questo momento Anna è di chiunque decida di accoglierla. Nata il 15 giugno 2017, sotto auspici e astri favorevoli, in primavera inoltrata, nel segno zodiacale dei gemelli.
Ti raggiungo il Pakistan è una storia d’amore, di sogni, di speranza e di rinascita.
Troverete amore, amicizia, passione e la voglia di ricominciare daccapo, sempre e comunque. Nonostante le difficoltà.
Compratela, leggetela, amatela e fatela vivere dentro di voi!
E inviatemi i vostri commenti, per me fondamentali.

Io e Anna vi aspettiamo in Pakistan!
Buona lettura.

SINOSSI
Il quattro marzo Anna incontra Davide alla Feltrinelli di Rimini. L’uomo ha espresso il desiderio di conoscerla dopo avere letto Guardati allo specchio, il libro di Anna, una storia autobiografica il cui tema centrale è la depressione.
L’incontro con Davide spezza il lungo periodo di assenza d’amore nella vita di Anna, dopo la fine del suo rapporto con Roberto, e cambia il senso dei giorni scanditi dalla discreta presenza del figlio Andrea, dall’affettuosa amicizia di Giorgia e dalla passione per la scrittura che Anna esprime collaborando con DEA, la rivista di cultura femminile di cui Giorgia è caporedattrice.
Dall’incontro con Davide nascerà davvero un nuovo amore? L’esistenza di Anna seguirà il nuovo percorso, grazie all’ingresso dell’uomo nella sua vita, oppure devierà nuovamente con l’apparizione improvvisa di Francesco? Anna riuscirà a trovare serenità oppure dovrà ricorrere alla scrittura e alla presenza tranquilla del mare al quale si rivolge ogni volta che l’anima si spezza?

 

Potete acquistarlo su StreetLib, Amazon e in tutti gli store on line.
Prossimamente anche in versione cartacea.

Ti raggiungo in Pakistan

Dopo cinque anni dall’inizio della stesura, finalmente sta per essere pubblicato il libro che tutti conoscono come Anna.
L’attesa è finita!
Presto, molto presto, avrete la possibilità di incrociare la vostra vita con quella della protagonista di questo romanzo che non è solo una storia d’amore ma contiene sogni, passione, speranza e voglia di ricominciare a vivere quando anche l’ultimo filo di felicità sembrava perduto.

Vi lascio con un estratto, tratto dalla fine del primo capitolo di Ti raggiungo in Pakistan e con la bellissima copertina (opera di Carlo Alberto Civolani). Un ringraziamento particolare va a Carla Casazza per l’aiuto, il sostegno, la collaborazione e per il meraviglioso lavoro di editing e produzione svolto.

Roberto siede sul dondolo vicino a Lucia. Quinto continua la sua opera di cura dell’orto mentre Andrea, stanco di giocare con il pallone, lo raggiunge, siede vicino a lui e osserva le mani dell’uomo mentre strappano le piante indesiderate e zappano la terra. «Con quelle mani ha arato il mondo» dice sempre Lucia. I calli e i duroni sono talmente tanti e vicini che il palmo non ha più ondulazioni. È un tutt’uno dal polso ai polpastrelli.
«Anna non poteva trovare una dimora migliore di questa. Sono felice che viva qui assieme a voi».
«La felicità è nostra. Grazie a questo teppistello siamo ringiovaniti di almeno vent’anni».
Roberto stringe la mano di Lucia.
Quella donna e suo marito sono stati mandati da Dio, in uno dei momenti più difficili della loro vita. L’uomo non riesce a ripensare a quel periodo senza provare una stretta dolorosa in mezzo al torace. Il giorno in cui Anna lasciò Villa Amati per sempre è un ricordo che a fatica sparirà dalla sua anima.

 

 

Una vetrina per Anna.

Ricordate Anna? Non dite di no, vi ho stressato, torturato, raccontato; tutti, più o meno, sapete cos’è Anna. Forse non conoscete la storia e nemmeno il suo titolo. Ma sapete l’importanza che ha per me!

Ebbene, finalmente Anna ha la sua vetrina. Da oggi partecipa al 1° Concorso Letterario Nazionale della casa editrice Booktribu “Live Your Belief! Vivi ciò in cui credi!”. 

La selezione delle opere avviene attraverso la votazione delle stesse da parte della Community di Booktribu ed, in seguito, da una Giuria di Qualità.

E qui ora mi rivolgo a voi, Amici Miei!

Per fare avanzare Anna, e raggiungere la Giuria di Qualità, mi occorrono in vostri voti.

E’ sufficiente accedere alla pagina relativa al mio romanzo, il cui titolo è Ti raggiungo in Pakistan (basta cliccare qui), registrarsi alla Community e votare: con “mi piace” l’opera guadagna 1 punto e con la “prenotazione”, del Manoscritto stesso, 10 punti.

Grazie, di cuore a tutti! Anche Anna ringrazia :)

© 2017 Roberta Marcaccio

Theme by Anders NorenUp ↑

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: